Duilio Giammaria: SETA E VELENI

Duilio Giammaria: Seta e veleni

Duilio Giammaria, giornalista RAI, corrispondente di guerra ed esperto di politica internazionale. Si affronta un viaggio, infatti, anche per informare, testimoniare, svolgere inchieste, indagini, verifiche Presenterà il suo libro "Seta e veleni", un reportage-inchiesta sugli arsenali batteriologici dell' ex Unione Sovietica.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo


Anonimo

Il saggio non pensa mai di essere arrivato


Sant'Agostino

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina


Robert Louis Stevenson

Non ci sono terre straniere. È il viaggiatore ad essere l’unico straniero


Ralph Waldo Emerson

Anche se giriamo il mondo in cerca di ciò che è bello, o lo portiamo già in noi, o non lo troveremo


Freya Stark

Svegliarsi completamente soli in una città straniera è una delle sensazioni più piacevoli del mondo



You are right now here: Home Stagione 2009/2010 Duilio Giammaria: SETA E VELENI